martedì 30 agosto 2011

Per Anna

La mia cara amica Anna ha visto questo disegno di qualche tempo fa e vi ha visto delle cose che fanno riferimento alla sua vita (in modo simbolico ovviamente); mi ha chiesto se era possibile trasformare il disegno originale, e così ho fatto: ho utilizzato la stessa identica posa del disegno originale, e il drago qui postato sembra essere sempre stato all'interno di quella specie di scimmia, in attesa di essere svelato.

venerdì 26 agosto 2011

Schizzo dall'iPad

Disegno realizzato questa volta con il programma ArtRage per iPad (ne ho parlato di là, sul blog principale).

martedì 23 agosto 2011

Anni '80

Sarà l'influenza dei canali digitali che trasmettono musica anni '80 - ho rivisto cose che avevo totalmente rimosso...
O anche una certa aria dei tempi guardando il film e il documentario sulla vita di Basquiat, su Rai 5 mi sembra.

domenica 21 agosto 2011

A Brescia

Ogni tanto riesco a smuovermi dalla mia tana e a fare quattro passi fuori Milano, specie se è per vedere cari amici come Federico e Francesca. Guidati da Michele abbiamo fatto un veloce giro per la città di Brescia, che merita di essere visitata con più tempo a disposizione.
Tra le tante belle cose viste sono entrata con po' d'emozione interna in Piazza della Loggia, un po' perché è davvero bella, un po' perché il nome ormai è legato alla lunga stagione delle stragi e del terrorismo che ha funestato la nostra storia; per chi ha una certa età certi luoghi evocano direttamente immagini e suoni tristi, titoli di giornali,  e vecchi TG in bianco e nero (per i giovani che vogliano partire da qualche notizia possono vedere qui, e magari poi recuperare qualche documentario o leggere qualche libro).
Ho comunque passato un bellissimo pomeriggio:)

sabato 20 agosto 2011

Riflessioni

Questo è un ominide di mia invenzione - è sulla strada per evolvere in qualcosa, ma nel mio mondo di fantasia (che pure si nutre di tante belle letture sull'evoluzione dell'uomo e dei nostri antenati).
Spesso mi chiedo quand'è che per la prima volta a un nostro antenato sorse il primo interrogativo su se stesso: chi sono? Cosa ci faccio qui?
Parallelamente mi chiedo quand'è che per la prima volta questo antenato provò la sensazione del bello: guardando un paesaggio magnifico magari è stato travolto da sensazioni mai provate prima. Cosa avrà pensato? Come avrà comunicato questa cosa agli altri?
E il primo che tracciò dei segni sulla sabbia per riprodurre qualcosa? Come si è arrivato da questi segni alle pitture rupestri preistoriche, già così perfette e piene di senso artistico e abilità tecnica?

venerdì 19 agosto 2011

La vita va avanti lo stesso

Oh, non mi è successo niente, ok? :))
Spesso parto dai miei sogni, dalle cose che vedo, ma spesso no, parto solo da certe immagini che mi ispirano - ed è tutto.

sabato 13 agosto 2011

Schizzetto

Oggi mi sono svegliata "tardi", il mio cane mi ha praticamente sfrattata dal letto e ho dormito male.
Ho recuperato uno sgorbio fatto velocemente con un programma di pittura digitale per iPad, "Inspire Pro", che è molto limitato rispetto a omologhi come "Artrage" o "Sketchbook Express".

martedì 9 agosto 2011

Due tipi così

Stanotte sempre tanti sogni, uno strano di inseguimenti, trasformazioni, persone con poteri; l'altro bello perché nonostante io e mia madre fossimo in una situazione di potenziale pericolo alla fine mio fratello e mio padre ci salvano. Bizzarra l'ambientazione, sotto il mare, in una specie di sottomarino a forma di brontosauro (?); io e mia madre stavamo rinchiuse in uno dei piedi giganteschi dell'animale/sottomarino, e da dei tubi rotti entrava dell'acqua che avrebbe potuto sommergerci data l'esiguità dello spazio. Il cellulare non aveva campo e non riuscivo a comunicare con mio padre e mio fratello che stavano nella cabina di comando di questo strano coso sottomarino. Allora come nel film "Ghost" mi disincarnavo e andavo da mio fratello a dirgli che eravamo in pericolo, ma era difficile far capire che io ero lì, cercavo di spostare oggetti e suggerire delle cose. Poi forse mio fratello capisce, o ha un'idea, non so, e a quel punto la cosa si risolve.
Di solito nei miei sogni sono sempre io che devo salvare mio padre e mio fratello.

Domani finisco il disegno qui postato, ci metto del colore.

lunedì 8 agosto 2011

Ricorrenze

Mettiamo che ci sia una cosa successa più di 20 anni fa, una cosa che a quei tempi vi aveva segnato molto, una cosa però su cui ci avete messo una pietra sopra da anni e anni, non ci pensate mai nella vita quotidiana, ormai è fuori dai vostri pensieri, morta e sepolta, ancorata a quel passato lontano; epperò c'è una ricorrenza nei vostri sogni, quella cosa inspiegabilmente si ripresenta di notte circa una volta l'anno/anno e mezzo, torna vivida e dolorosa come fosse ieri, a reclamare la circolarità di una pena immeritata ma reale, a svelare la cicatrice mai scomparsa.
Perché il regno dei sogni è senza tempo, non esiste catarsi, non esiste oblio, non esistono limiti.
Sanguino lo spazio del mattino seguente al sogno, poi tutto torna normale come al solito, il pomeriggio solo un'eco di quel sogno, l'indomani più nulla - fino al prossimo sogno, ineluttabile, tra un anno/anno e mezzo.

venerdì 5 agosto 2011

Comics on tour

Stanotte ho sognato che parlavo con dei miei amici famosi, erano Johnny Depp, Robert De Niro e un altro (sempre un attore famoso) che non ricordo più. Avevamo deciso di andare in giro a far conoscere i fumetti alle persone, a fare un tour, appunto; io cercavo un nome adatto: "Comics on tour?", "Comics in journey?".
Poi mi rivolgevo a De Niro e gli dicevo: "Potremmo comprare un camper e metterci dentro fumetti e materiale per poterli disegnare lì per lì; tanto tu ce li hai i soldi, no?".

mercoledì 3 agosto 2011

Assente giustificata

Dalla vicina Francia son venuti a trovarmi i miei carissimi zii (da cui mi sono fatta portare "Tintin et l'Alph-Art"); dunque per due giorni ho fatto vacanza e turismo milanese assieme a loro. Ho camminato come mai ho fatto negli ultimi anni, sotto al caldo, eppure sono ancora abbastanza in salute - specialmente il ginocchio.

lunedì 1 agosto 2011

Fumettiamo!





















Per apprezzare meglio la retinatura è consigliato ingrandire il disegno (questa frequenza di retino è la 27,5, la massima consentita in Manga Studio; per usare punti più grandi e meno fitti avrei dovuto rasterizzare il livello e ingrandirlo, cosa che magari farò in futuro).