mercoledì 27 luglio 2011

Lucertoloso 2

Questa volta ho voluto usare solo un livello per il colore della pelle del lucertoloso; i colpi di luce sono stati ottenuti con lo strumento Dodge di Manga Studio EX, che serve per schiarire, e resi più omogenei con lo strumento Color Blend. Invece le parti più scure non sono venute granché bene, ho usato il gemello opposto di Dodge, cioè Burn.

venerdì 22 luglio 2011

Ritratti da "Densha Otoko" -1

Sull'altro blog c'è il post dedicato al telefilm (drama) "Densha Otoko", i cui protagonisti mi sembrano molto belli da disegnare. Questa che ho postato è l'unica coppia del gruppo di forumisti per persone single a cui si rivolge Yamada (Densha è il suo nickname) per chiedere aiuto nel suo tentativo di stabilire una relazione con Saori.
Qui il link diretto all'album di foto in cui ho raccolto un po' di volti di questi forumisti.

mercoledì 20 luglio 2011

Altra creatura

Non è che abbia la passione per il fantasy, deve essere l'influenza della visione di "Game of Thrones", che mi è piaciuto molto (anche se non ci sono creature così, lì).

martedì 19 luglio 2011

L'uomo misterioso

Ancora uso dello strumento matita di Manga Studio; ricordo che tutti i disegni qui postati sono realizzati con questo programma  (di là ne ho parlato abbondantemente, cercare l'etichetta).

domenica 17 luglio 2011

Pecore

Ne ho parlato qui, sto leggendo un ebook con protagoniste delle pecore. La più intelligente investigherà su un delitto (come successo nel libro precedente, "Glenkill"), si chiama Miss Maple.
Mi piace molto il punto di vista ovino del romanzo.

sabato 16 luglio 2011

Giro in fumetteria

Stamattina vado in fumetteria, ho un paio di cose da guardare, più le novità delle serie che seguo. E poi dovrebbe essere freschetto a Milano, quasi nuvoloso.

venerdì 15 luglio 2011

Densha Otoko

Sul mio blog principale è prossimamente previsto un post sulla serie giapponese "Densha Otoko" (un drama che è possibile visionare solo attraverso i canali laterali, in originale con sottotitoli).
Per adesso non ne dico nulla, dirò tutto sul post. In questi ultimi 2 giorni ho cercato un po' di materiale informativo e sono piena di immagini dei buffi protagonisti.
Sconsigliato a chi non ama gli aspetti controversi della cultura giapponese!

martedì 12 luglio 2011

Studio a matita...digitale

Certe volte perché scatti l'interesse verso qualcosa ci vuole una forzatura del reale, una disimmetria, uno sbrego, una pendenza; qualcosa che non faccia sempre quadrare tutti i conti; qualcosa che conduca lo sguardo verso sentieri laterali.
Questo volto non è anatomicamente "giusto", ma l'avevo pensato così e mi andava di lavorare col segno su questa traccia imperfetta.

lunedì 11 luglio 2011

Lèggere, dormire...sognare (più probabile...)

La sera ormai non riesco quasi più a leggere. Se mi metto in posizione supina mi addormento nel giro di pochi minuti (pochi secondi se non ho un libro in mano).
Ultimamente i miei record di lettura la sera non vanno oltre le 5 pagine. E' una cosa che mi angustia perché ho tanti bei libri da leggere e di giorno è difficile trovare il tempo.
Passo più tempo a sognare che a leggere. Ieri notte per la seconda volta ho sognato Bruce Willis (non riesco a capire perché, non ne sono certo un'appassionata): era su una specie di caccia un po' spaziale, doveva salvare una persona o rimediare a una brutta situazione. Si infila in una stretta valle circondata da montagne, funivie ostacolano il volo, ma lui preme un tasto e le ali del caccia futuribile si piegano all'indentro. Dopo varie evoluzioni fa un atterraggio d'emergenza da qualche parte sulla montagna, ma adesso deve raggiungere a piedi il suo obiettivo (ignoro quale fosse). Da un sentiero vediamo giungere a grandi balzi un bel cane che sembra un incrocio tra un husky e un pastore tedesco: lui è lì per aiutare Bruce Willis (intanto penso che si deve procurare dei vestiti più pesanti perché adesso deve salire più in quota e ci sarà la neve). Nel sogno ogni tanto vedevo una schermata tipo iMovie, dove c'erano la varie clip della storia di Bruce Willis, quella che stavo sognando; dovevo scegliere dove piazzare i vari spezzoni, se eliminarli, ecc.
P:S: mi sono accorta solo adesso che avevo pubblicato i post precedenti con l'orario del Pacifico orientale...Adesso automaticamente sono stati messi a posto.

domenica 10 luglio 2011

Creatura colorata

Ho saltato un paio di giorni,  prima o poi doveva succedere.
Questa è la versione colorata della creatura postata qui.
Ieri sera dopo cena mi sono messa al computer e ho colorato con una gioia inusuale; come sottofondo avevo la musica molto evocativa del secondo cd di "The Lamb Dies Down On Broadway" dei Genesis - quelli veri, dell'epoca anni 70.
Non sempre si disegna sentendo realmente quanto ciò sia meraviglioso, e quanto siamo fortunati a poterlo fare sempre, ogni giorno, senza l'assillo di come sbarcare il lunario. Semplicemente sedersi, creare segni, e personaggi, e mondi su un pezzo di carta (o quel che è): un piacere ineguagliabile.

venerdì 8 luglio 2011

Creatura in posa

Quando la mano va più veloce del cervello.
La matita comincia a tracciare dei segni sul foglio (virtuale), lo spazio è sempre quello, ma le possibilità infinite. Lo lascio a matita? Lo ripasso col pennello? E soprattutto, cos'è? Perché in quella posa?
Andata. E magari domani un tocco di colore...

giovedì 7 luglio 2011

Cornacchie

Stamattina alle 5 e 30 scazzo tra cornacchie davanti la mia finestra - più o meno. Urla, batti e ribatti, qualche volo minaccioso tra il tetto del mio edificio (abito all'ultimo piano) e quello di fronte.
KRAAA...KRAAAAA!!...KRAA KRAA...KRA...KRAAAAAAA!

lunedì 4 luglio 2011

Creaturine

Mi piace inventarmi animaletti che sembrano degli ibridi, immaginari protagonisti di storie divertenti.

sabato 2 luglio 2011

Tardi

Svegliata alle 5 e riaddormentata con sogni: quando succede così mi sveglio tardi (dopo le 7) e rincoglionita.
Non ho avuto tempo di far altro che questo schizzo di uno dei cagnetti malmessi ma un po' feroci che ho sognato.
Il sogno era il solito film, questa volta un incrocio di un film di guerra (quelli dove si vede la Resistenza in azione contro l'occupante straniero) e un film di quelli con un virus mortale che impazza in un edificio messo in quarantena.  Nell'enorme edificio a più piani, cadente, c'è un gruppo di persone che cercano di cavarsela con pochi mezzi; tra di essi qualche medico che cerca una cura, o quantomeno una difesa contro il virus. Con noi ci sono alcuni cani che ci difendono dal possibile assalto di altri cani, organizzati in una banda affamata e disperata. Il nostro gruppo ha cibo sufficiente solo per noi e i nostri cani; l'altro gruppo di cani probabilmente sopravviverà cibandosi degli altri cagnetti più deboli del proprio gruppo (come quello che ho disegnato).
Mentre noi ci spostiamo su e giù per i piani per trovare soluzione al nostro problema di virus veniamo sempre seguiti famelicamente a distanza dal gruppo di cani randagi; se non avessimo con noi i cani "guardiani" ci avrebbero già assalito.
Nel frattempo fuori si sta avvicinando una camionetta dei resistenti che si apprestano a liberare la città; vedo questo dal grande terrazzo in cima all'edificio, terrazzo che è interamente occupato da un'ordinatissima schiera di soldati resistenti (hanno un non so che di "comunista", fanno esercizi e coreografie coordinate come nelle parate cinesi) che aspettano di uscire dall'edificio per unirsi alla battaglia: bisogna però che si trovi una cura per il virus.
Mah!

venerdì 1 luglio 2011

Versione a colori

Stamattina versione a colori del disegno di ieri.
Mhm...così così. Se mi gira domani ne faccio altra versione.